home page musicale ottoni, bande, l’opera di milano

LUNEDÌ 15 MAGGIO ORE 21.00
Teatro Diego Fabbri

OTTONI, BANDE, L’OPERA DI MILANO

QUINTETTO OTTONI DELL’OPERA
DI MILANO & BANDA CITTÀ DI FORLÌ

Georges Bizet
Ouverture e Habanera (da Carmen)
Giuseppe Verdi
Il Brindisi (da La Traviata)
Giacomo Puccini
Nessun dorma (da Turandot)
Giuseppe Verdi
Medley (da Il Trovatore)
Nicola Piovani
La vita è Bella
AAVV
Disney Fantasy (Arr A.Orlandi )
“Canta Napoli” Medley napoletano con Torna surriento, O sole mio, Funiculi funiculà
Franz Lehar
Fantasia (da La vedova allegra)
Paolo Belloli
Tourdion
Arr. Andrea Tarrodi
Tribute to Dorsey, Miller and Teagarden
Nino Rota
La strada
Johannes Brahms
Danza ungherese n.5
Giuseppe Verdi
Marcia trionfale (da Aida)

Il Quintetto dell’Opera di Milano nasce nel 2004 in seguito a una riflessione dei suoi componenti: dopo molti anni passati nella buca del Teatro alla Scala, golfo mistico dei professori d’orchestra, è nata la voglia di salire sul palco e diventare protagonisti ed esecutori delle arie e dei sonetti che incantano il pubblico melomane in tutto il mondo. Il corno diventa il contralto, la tromba dà voce a tenore e soprano, il trombone è il baritono, il bassotuba canta le note più gravi.
L’obiettivo dei cinque musicisti è fare musica insieme divertendosi, creando un repertorio comprensibile e gradito al pubblico. Oltre alle trascrizioni di brani d’opera, la letteratura d’insieme può spaziare dalla musica rinascimentale-barocca al jazz melodico e oltrepassa i limiti del teatro classico proponendo brani di genere tipicamente popolare tratti da famigerate colonne sonore, musical e pop. Verdi, Puccini, Bizet, Handerson, Morricone, Bernstein, Battisti… Il connubio tra grandi autori e grandi registi è la caratteristica peculiare che ha guidato e continua a guidare il Quintetto per la ricerca artistica del proprio repertorio, impegnando spesso gli stessi componenti ad arrangiare e creare nuove trascrizioni. Gli spettatori vengono guidati nel viaggio musicale attraverso tempi e culture diverse tramite una voce narrante, permettendo una fruizione più consapevole dei brani eseguiti in concerto. Il Quintetto dell’Opera di Milano si è esibito con vivo successo di pubblico e critica per svariate associazioni e rassegne musicali in Italia e all’estero.
La Banda Città di Forlì venne fondata nel 1798, su proposta del compositore, organista e Maestro di Cappella forlivese, Andrea Favi, che ne fu il primo direttore.
Organizza ogni anno la Scuola di Musica, tenuta da qualificati insegnanti, diplomati di Conservatorio, per chi intende apprendere la teoria musicale e la pratica strumentale, con l’opportunità di entrare a fare parte del complesso. La Banda è diretta dal 2009 dal Maestro Alessandro Spazzoli, diplomatosi in flauto al Conservatorio di Bologna e perfezionatosi con Severino Gazzelloni e Mario Ancillotti. Premiato in vari concorsi flautistici nazionali ed internazionali è stato membro dell'Orchestra Giovanile Italiana e di numerose altre compagini orchestrali e cameristiche.

Prossimi spettacoli